mercoledì 1 febbraio 2012

La realizzazione di un’ isola pedonale


L'area pedonale  indica un perimetro  dove nessun veicolo dovrebbe   entrare al  fine  di  lasciare  libero  spazio ai  pedoni.
E' consentito  l'accesso  all'area  pedonale  anche alle biciclette  e ad altri veicoli  ecologici al servizio  di  persone con limitate o impedite  capacità  motorie .
Le  condizioni  di  vivibilità  delle  nostre città sono peggiorate  anche a causa dell’ inquinamento  dell’aria  e del  rumore che  rende  sempre  meno  gradevole il paesaggio  della  strada  urbana, tutto questo invita il cittadino  a  muoversi  a piedi  o in biciclette.
Bisogna creare un’isola pedonale perché si costituisce un’area senza inquinamento (anche acustico),si puo' passare il proprio tempo libero in tranquillità ed aumentare la propria sensibilità verso l’ambiente.
E' fondamentale   che  l'area  pedonale sia una   vera e propria "ISOLA  AMBIENTALE "  cioè  sia inserita in aree verdi  e che la pista ciclabile   sia  realizzata  su corsie riservate   in modo che non sia da intralcio ai pedoni .
La realizzazione  dell'isola  pedonale, nelle grandi città, avrebbe  sicuramente  i  suoi vantaggi: ridurrebbe l’inquinamento e migliorerebbe  la mobilità  veicolare, permetterebbe di socializzare di più e di passeggiare   tranquillamente per la strada.
Le mamme potrebbero  far  giocare  i  bambini  nelle apposite "zone intrattenimento " con la presenza di  giocolieri e l'attivazione di laboratori  di  manualità.
La gente avrebbe più tempo per fare shopping  o  per visitare monumenti  importanti  che di solito si  guardano di sfuggita dalle  automobili, per tale motivo l'area pedonale  dovrebbe sorgere  nel centro  storico dove, di solito, sono presenti tanti siti di interesse storico e culturale.


Il tutto dovrebbe  essere realizzato  rigorosamente  con la collaborazione e il controllo della Polizia Municipale e creando appositi   parcheggi  per i cittadini che risiedono in  centro storico.
 I pro e i contro che potrebbero esserci a seguito della creazione dell’isola pedonale sono vari.
Alcuni proprietari di negozi sostengono che se il cliente non può andare a fare le compere in macchina, cambia zona, e cosi i piccoli negozi e i piccoli artigiani lavorano sempre meno, fino ad essere costretti a chiudere.
Ci sono anche, tra i commercianti, quelli che dicono se il cliente non ha il problema di parcheggiare e va a fare la spesa camminando, è più rilassato, ha più tempo e compra di più.
I vetrinisti sono molto contenti, perché la gente che passeggia guarda molto di più le vetrine e loro potrebbero avere più richieste di lavoro.
I fornitori che consegnano le merci chiedono che ci siano orari e spazi fissati per le consegne, altrimenti rischiano di essere multati tutti i giorni.
Un signore che gestisce una galleria di manifesti e stampe artistiche teme di vedersi il negozio  pieno di gente curiosa che non compra, ma dice anche che preferisce il negozio affollato al negozio vuoto.
Le famiglie, soprattutto quelle con bambini piccoli, sarebbero tutte contente di portare a spasso i figli senza tubi di scappamento a portata di naso... poi, forse, aumenterebbero il verde, gli spazi-giochi, i posti all'aperto dove incontrarsi e parlare. 
Considerando i pro e i contro, l’iniziativa è senz’altro positiva perché a fronte di un miglioramento della qualità della vita in città vi sono svantaggi comunque superabili ,in quanto il traffico veicolare ai margini potrebbe essere ridotto “costringendo” i cittadini ad utilizzare i mezzi pubblici che dovranno essere potenziati e favoriti; per quanto concerne il trasporto merci, basterebbe regolamentare gli orari di carico e scarico delle stesse....e la salute di tutti sarebbe salvaguardata !!!!!





MARCO         B.       V E
GIORGIA       C.       V D
GIORGIA       C.       V E
DARIO           C.       V E
MARTA         L. C.   V D
VINCENZO   M.       V D
FLAVIO         R.        V E
Scuola Primaria

Nessun commento:

Posta un commento